". ". comunicati stampa: marzo 2017
Submit your 
content Every Day to 25 social 
bookmarking sites, all on unique 
C class IPs... FREE. ISCRIVITI SUBITO AL SITO GEMELLO DI COMUNICATISTAMPA: http://comunicatigratis.blogspot.com/

sabato 25 marzo 2017

Porta Portese palco aperto

Domenica 26 marzo a partire dalle ore 10 a Legno&Ferro in via Angelo Bargoni, 60 a Porta Portese tanti artisti si alterneranno con estemporanee di pittura e letture, proiezioni, spunti musicali e visivi. Una maniera semplice e diretta di coinvolgere operatori e spettatori nella ricerca artistica.

venerdì 24 marzo 2017

RC auto: in Calabria prezzi in calo del 4,29%


Negli ultimi 12 mesi i prezzi dell’RC auto in Calabria sono finalmente diminuiti, e non di poco dato che la variazione annuale registrata da Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni-auto.html), il principale comparatore italiano del mercato assicurativo, è pari a -4,29% su base annuale, il che porta il prezzo medio dell’ RC auto per gli automobilisti calabresi, a febbraio 2017, a 617,62 euro.
In base ai numeri dell’Osservatorio elaborato da Facile.it, i cui risultati relativi alla Calabria sono consultabili a questo link: https://www.facile.it/assicurazioni/osservatorio/rc-auto-calabria.html, la seconda parte dell’anno ha però registrato una spiacevole inversione di tendenza ed un ritorno degli aumenti che, da settembre 2016 a febbraio 2017, sono stati pari mediamente al 2,14%, con il picco di Vibo Valentia e Catanzaro dove, rispettivamente, i premi RC auto sono aumentati del 6,57% e del 5,74%.
A giudicare dai numeri è soprattutto Vibo Valentia la provincia che sta vivendo la situazione più strana perché se da un lato è vero che nel semestre è quella in cui i costi sono aumentati in maniera più sostenuta, è altrettanto vero che nell’anno qui i prezzi sono scesi in picchiata, registrando un forte -8,28%, il dato migliore di tutta la Calabria.
Analizzando i dati provincia per provincia è emerso come, nei dodici mesi, a vivere le maggiori riduzione dopo gli automobilisti di Vibo siano stati gli assicurati di Crotone; per loro l’RC auto oggi costa il 6,31% in meno di quanto non fosse un anno fa. Terzi nella classifica calabrese i cosentini, che hanno gioito per un decremento delle tariffe pari al 3,90%; appena meglio di quanto sia accaduto a Reggio Calabria, dove la diminuzione dei costi da sostenere per assicurare l’auto è stata pari al 3,30%. Unici sotto la soglia del 2% gli assicurati della provincia di Catanzaro; per loro la riduzione si è fermata all’1,51%.
Parlando in termini di costi assoluti e non di variazioni percentuali, Crotone, con i suoi 690,33 euro è la provincia calabrese in cui assicurare un‘automobile costa di più; al secondo posto si piazza Reggio Calabria, con un premio medio pari a 676,05 euro. Terzo posto in classifica per Vibo Valentia che, con 662,45 euro precede Catanzaro (580,19 euro) e Cosenza, risultata la provincia più economica, con un premio medio pari a 518,94 euro (unica in diminuzione anche nel semestre).

L’osservatorio di Facile.it ha analizzato anche le coperture aggiuntive più richieste dai calabresi. Al primo posto assoluto l’assistenza stradale, inclusa nel 71,63% dei preventivi, dato facilmente comprensibile se si pensa che le auto circolanti in Calabria hanno in media 10,24 anni, molto di più del valore nazionale.

RC auto: in Emilia Romagna prezzi in aumento del 2,5%

Buone notizie per gli automobilisti dell’Emilia Romagna; nonostante un leggero aumento vissuto negli ultimi 12 mesi (0,90%) i prezzi dell’RC auto in Emilia Romagna continuano a rimanere inferiori ai valori medi nazionali. Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni-auto.html), il più importante sito italiano di confronto dedicato al mercato assicurativo, ha evidenziato una differenza del 6,30% col premio RC auto pagato in Italia e un costo, sempre medio, della copertura RC a febbraio 2017, pari a 495,79 euro.
Secondo l’Osservatorio condotto da Facile.it (qui tutti i dati relativi allo studio sull’RC auto in Emilia Romagna:https://www.facile.it/assicurazioni/osservatorio/rc-auto-emilia-romagna.html), l’incremento annuale sarebbe stato ancora più contenuto se la seconda parte dell’anno non avesse registrato un aumento pari al 2,59%.
Analizzando i dati per provincia è emerso come, nei dodici mesi, a subire i rincari maggiorisiano state Ferrara con un aumento percentuale dei prezzi del 3,77% e Modena dove gli automobilisti hanno subito un aumento del 2,14% delle tariffe RC auto. Aumento corrispondente al 2% anche nella provincia di Reggio Emilia.
In assoluta controtendenza i numeri per gli assicurati della province di Forlì-Cesena e di Parma,; per loro non solo nessun aumento in ottica annuale, ma addirittura una riduzione. A Forlì-Cesena la riduzione dei prezzi è considerevole e corrisponde al 4,75%; a Parma la riduzione su base annuale è pari allo 0,93% anche se sarebbe potuta essere ancora maggiore se negli ultimi sei mesi i prezzi non fossero aumentati del 4,91%.
Parlando in termini di costi assoluti e non di variazioni percentuali, Rimini, con i suoi 560,93 euro è la provincia in cui assicurare un‘auto costa di più; al secondo posto si piazza Bologna, con un premio medio pari a 525,92 euro. Terzo posto in classifica per Ravenna, con 500,18 euro. In fondo alla classifica, con 440,15 euro troviamo Ferrara nonostante il più alto aumento regionale negli ultimi 12 mesi.

Con un’età media pari a 8,90 anni, i veicoli circolanti in Emilia-Romagna risultano più giovani della media nazionale (9,5 anni), ma nonostante questo è comunque l’assistenza stradale la garanzia aggiuntiva più richiesta dagli automobilisti emiliano-romagnoli; la inseriscono nel preventivo il 35,15% degli assicurati; seconda la copertura contro gli infortuni al conducente (21,78%), che precede di poco la tutela legale (21,05%).

giovedì 23 marzo 2017

Sunbreak Malta Club Mtv by Level Up Milano. Con Bob Sinclar sul palco anche Dj Naike, Ale Zuber, Manuel Ribeca, MC Cece…

Sunbreak Malta Club Mtv by Level Up Milano. Con Bob Sinclar sul palco anche Dj Naike, Ale Zuber, Manuel Ribeca, MC Cece… 

4 giorni e 4 notti di puro delirio, in cui godersi cocktail al tramonto, musica, divertimento e spiagge bellissime prenderanno il posto di libri ed esami. Questo è Sunbreak Malta, l'evento che prende vita sull'isola dal 28 aprile all'1 maggio 2017. L'agenzia italiana di Sunbreak Malta - Club Mtv è Level Up Milano. Insieme a star del mixer come Bob Sinclar, Level Up porta a Malta a far scatenare migliaia di ragazzi alcuni dei suoi talenti: Dj Naike, dj girl in forte ascesa; Ale Zuber, dj e creatore di I am a RichBitch; Manuel Ribeca, anche lui dj producer in ascesa; un professionista del microfono come MC Cece; la scatenata DJ Da Candy… Malta, nel cuore del Mediterraneo, garantisce un clima perfetto anche nel mese di aprile, quindi gli organizzatori consigliano un po' di crema solare. Sunbreak Malta, grazie al suo partner Air Malta, mette a disposizione voli dai maggiori aereoporti di tutta Italia inclusi nel pacchetto All Inclusive. Il viaggio dura circa due ore. Chi abita in Sicilia invece può scegliere il catamarano, che parte da Pozzallo e raggiunge Malta in un'ora e mezza. Del line up di Sunbreak Malta - Club Mtv fanno parte anche Simon de Jano, Madwill, R3WIRE, VARSKI, Joseph Stayl, Discoradio, Audiofreak, Luke Degree, VIBE Room, Cacciola, Alvin Gee, Luke Lukas, Ewave, Starkluster e tanti altri artisti.

ltc lorenzo tiezzi comunicazione si occupa dell'ufficio stampa di Level Up Milano www.levelupmilano.it

Maggiori dettagli sull'evento sul sito ufficiale:  http://sunbreakmalta.com



/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Stasera serviamo noi: il 5 aprile i ragazzi di Archè diventano barman d’eccezione al Cost Milano

Stasera serviamo noi: il 5 aprile i ragazzi di Archè diventano barman d'eccezione al Cost Milano 

Il 5 aprile 2017 al Cost Milano, dalle 19, i ragazzi della cooperativa Archè stanno dietro il bancone come barman d'eccezione per un aperitivo molto speciale… Tutto nasce dalla collaborazione tra Cost, locale da sempre nel cuore della movida milanese, e la cooperativa Archè, una realtà che da 30 anni accoglie ragazzi disabili nei suoi due centri diurni a Inzago (MI). L'iniziativa si chiama "Stasera serviamo noi" e vede i ragazzi che frequentano corsi per diventare barman presso la cooperativa Archè cimentarsi nella realizzazione dei cocktail per l'aperitivo durante una serata in un locale d'eccellenza.

"Abbiamo iniziato questa avventura quasi un anno fa, capitanati da un professionista della ristorazione, Andrea Romano, il titolare del Rian Restaurant Cafè di Inzago", racconta chi gestisce Archè. "Oggi vogliamo portare in tour quello che abbiamo imparato. Impegno, costanza e fiducia in se stessi, ci guidano in questa esperienza. Un grazie di cuore al Cost,  all'attenzione sensibile del suo titolare Carlo Luardi e ad Andrea Romano che permettono la realizzazione di questo evento". 

Archè, avvalendosi di operatori altamente qualificati, si occupa delle persone disabili, per migliorarne la qualità di vita, supportarne la ricerca dell'autonomia, individuare e valorizzare le potenzialità di ciascuno. Tutte le info su Archè su: www.archeinzago.it

Ristorante Cost
Lunch, Dinner, Music and Drinks
via Tito Speri 8 Milano


/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


mercoledì 22 marzo 2017

GZL - "Break The Chain EP" (Petra Beat Records) esce il 31/3

GZL - "Break The Chain EP" (Petra Beat Records) esce il 31/3

Dopo Alessandro Ilvento ed il suo "Planet EP", è la volta di GZL, in uscita il 31 marzo 2017 su Petra Beat Records con l'EP "Break The Chain". Per una curiosa coincidenza, a firmare l'ottava release di questa label specializzata in musica techno è un altro Alessandro, visto che GZL sta per Alessandro Larghezza. Parliamo di un giovane talento pugliese, già piuttosto attivo nei club pugliesi e non, e con le idee molto chiare in fatto di produzione musicale. Le 5 pregevoli tracce che compongono l'EP hanno come denominatore comune un suono minimal techno curato nei dettagli, deciso mai mai troppo aggressivo, senz'altro di grande atmosfera.
 
GZL - "Break The Chain EP" (Petra Beat Records)

1) Designed For Us (Original Mix)
2) Devils (Original Mix)
3) When Something Ends, Something Begins (Original Mix)
4) Random Moments In The Timeline (Original Mix)
5) Break The Chain (Original Mix)

Petra Beat Records è un laboratorio musicale ed un contenitore culturale, un ponte tra nuovi talenti, artisti che si stanno affacciando adesso nel clubbing e chi invece è già piuttosto affermato. Lo stesso nome dell'etichetta, Petra Beat, ovvero pietra e ritmo, fa riferimento al lavoro sinergico tra più artisti. Solo tante pietre messe insieme danno vita ad una struttura solida e fortificata. L'incastro di varie pietre è di riflesso ad un insieme di idee musicali che si fondono creando il giusto "Beat". Chi si sente in sintonia col sound della label può inviare il suo demo a demopetrabeatrecords@gmail.com. Chi ha voglia di iniziare a conoscere l'universo musicale di Petra Beat Records può ascoltare la sua serie di Podcast su YouTube o su MixCloud. 

Petra Beat Records





/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Mutui: aumentano del 6,22% gli importi erogati

Tornano a salire gli importi richiesti dai mutuatari e quelli erogati loro dalle banche; è questa la prima e più importante evidenza emersa dall’Osservatorio congiunto Facile.it – Mutui.it relativo ai mutui italiani nel periodo febbraio 2016 – febbraio 2017. (https://www.facile.it/mutui.html). Nello scorso mese la richiesta media di mutui in Italia, si legge nell’analisi condotta su un campione di oltre 13.000 pratiche, è stata pari a 134.900 euro, vale a dire il 7,35% in più rispetto ai valori registrati dodici mesi prima. L’incremento, però, sembra in qualche modo aver rallentato col passare del tempo visto che se si ferma l’analisi ai sei mesi l’aumento è pari al 5,34% e, nei tre mesi scorsi, al 4,21%.

All’aumento degli importi richiesti corrisponde anche quello nelle somme erogate dalle banche, anche se in questo senso la crescita è inferiore e, di conseguenza, si crea un certo scollamento fra quanto gli aspiranti mutuatari vorrebbero ricevere e quanto effettivamente ottengono; a febbraio 2017 l’erogato medio è stato pari a 121.039 euro, equivalente al 6,22% in più rispetto ad un anno fa. Considerando ancora una volta i valori in ottica semestrale e trimestrale vediamo come, nei sei mesi, la crescita ci sia effettivamente stata, sia pure in maniera più contenuta (+1,85%), mentre nell’ultimo trimestre le banche sembrano aver scelto una linea di maggior cautela e gli importi erogati si siano ridotti, da dicembre 2016, del 2,13%.

Con gli indici di riferimento ai valori più bassi di sempre, moltissimi italiani cercano di garantirsi per tutta la durata del mutuo le migliori condizioni possibili e, quindi, scelgono in massa il tasso fisso, cui sono indicizzati il 77% dei mutui richiesti a febbraio 2017; eppure qualcosa sembra cambiare all’orizzonte e, nel periodo compreso fra il 01 dicembre 2016 ed il 28 febbraio 2017, il tasso variabile torna a crescere guadagnando oltre 4 punti percentuali (+4,32%).

A spiegare il fenomeno è Ivano Cresto, responsabile della Business Unit mutui di Facile.it: «La percentuale di nuovi mutuatari che sceglie il tasso fisso è in leggera discesa rispetto a fine 2016 perché, nonostante ci siano ancora sul mercato delle offerte a tasso fisso molto competitive, l'aumento degli IRS degli ultimi mesi sta spingendo alcuni nuovi mutuatari ad orientarsi verso altre soluzioni più convenienti sul breve periodo, come i tassi variabili, ma anche quelli misti che consentono una maggiore flessibilità e capacità di godere delle variazioni di mercato».

Guardando al rapporto fra valore dell’immobile e importo del mutuo, se da un lato gli italiani continuano a tarare le proprie richieste su importi che sono pari a poco meno del 60% del prezzo della casa oggetto della compravendita, le banche ridimensionano le aspettative e finanziano in media il 53% del valore (era quasi il 56%) a dicembre, ma rimangono comunque anch’esse stabilmente al di sopra della soglia psicologica del 50%. Invariate, ormai da un anno, sia la durata media del piano di restituzione (22 anni), sia l’età del richiedente tipo (40 anni).

I mutui prima casa

Come da abitudine, l’osservatorio ha poi svolto un focus dedicato ai mutui prima casa (https://www.facile.it/mutui-prima-casa.html), per i quali ha riscontrato aumenti ancora più significativi.
Se a febbraio chi ha sottoscritto una richiesta di finanziamento per comprare la sua prima casa puntava ad ottenere appena meno di 143.000 euro (142.826, +8,85% rispetto all’anno prima), le banche hanno comunque scelto di essere più generose rispetto a febbraio 2016, concedendo mediamente 125.250 euro (+9,18%), ma notevolmente più parche in confronto ai valori di dicembre 2016, quando concedevano in media 136.100 euro, vale a dire l’8% in più.
Anche per i mutui prima casa rimangono sostanzialmente identici sia l’età media dei richiedenti (38 anni, uno in meno rispetto al febbraio 2016) e i tempi di restituzione del mutuo (24 anni, erano 23 dodici mesi fa).

RC auto: in Veneto prezzi inferiori del 16,5% rispetto alla media

Buone notizie per gli automobilisti veneti; nonostante un leggero aumento vissuto negli ultimi 12 mesi (0,75%) i prezzi dell’RC auto in Veneto continuano a rimanere notevolmente inferiori ai valori medi nazionali. Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni-auto.html), il più importante sito italiano di confronto dedicato al mercato assicurativo, ha evidenziato una differenza del  16,48% e un costo medio della copertura RC, a febbraio 2017, pari a 441,95 euro.
Secondo l’Osservatorio condotto da Facile.it, (a questo link i risultati per il Veneto: https://www.facile.it/assicurazioni/osservatorio/rc-auto-veneto.html) l’incremento annuale sarebbe stato ancora più contenuto se soltanto la seconda parte dell’anno non avesse registrato un aumento pari all’ l’1,82%.
Analizzando i dati per provincia è emerso come, nei dodici mesi, a subire i rincari maggiori, benché contenuti, siano state Verona e Padova; per gli automobilisti di queste due province l’RC auto oggi costa rispettivamente il 2,09% ed il 2,08% in più di quanto non fosse un anno fa.
A seguire, nella classifica dei rincari, quelli subiti dai veneziani, che hanno dovuto affrontare un incremento delle tariffe pari all’ 1,82%. Assolutamente in controtendenza i numeri per gli assicurati della province di Rovigo, Treviso e Belluno; per loro non solo nessun aumento in ottica annuale, ma addirittura una riduzione. A Rovigo i prezzi sono scesi del 3,14%; a Treviso si è registrato un calo del 2,65% ed infine a Belluno una riduzione del 1,93% che a ben guardare, però, sarebbe potuta essere ancora maggiore se negli ultimi sei mesi i prezzi non fossero aumentati del 5,9%.
Parlando in termini di costi assoluti e non di variazioni percentuali, Venezia, con i suoi 475,95 euro è la provincia veneta in cui assicurare un‘automobile costa di più; al secondo posto si piazza Padova, con un premio medio pari a 468,92 euro. Terzo posto in classifica per Verona, con 440,06 euro. In fondo alla classifica, con 356,95 euro troviamo Belluno nonostante l’aumento del 5,9% negli ultimi sei mesi.


RC auto: in Toscana prezzi superiori del 12,5% rispetto alla media

Negli ultimi 12 mesi i prezzi dell’RC auto in Toscana sono aumentati e, in alcuni casi, in maniera considerevole. Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni-auto.html), il più importante sito italiano di confronto dedicato al mercato assicurativo, ha evidenziato una differenza negli ultimi sei mesi del 12,51% e un costo medio della copertura RC, a febbraio 2017, pari a 595,33 euro.
Secondo l’Osservatorio condotto da Facile.it, (a questo link i risultati per la Toscana: https://www.facile.it/assicurazioni/osservatorio/rc-auto-toscana.html) la seconda parte dell’anno ha registrato un particolare incremento e, da settembre 2016 a febbraio 2017, i prezzi sono aumentati del 5,56%.
Analizzando i dati per provincia è emerso come, nei dodici mesi, a subire i rincari maggiori siano stati gli automobilisti di Prato; per loro l’RC auto oggi costa il 7,24% in più di quanto non fosse un anno fa ed il 12,83% in più di sei mesi fa. Secondi nella classifica dei rincari gli abitanti di Firenze, che hanno dovuto arrendersi ad un incremento delle tariffe pari al 3,17%.
In controtendenza i numeri per gli assicurati della province di Lucca, Pisa e Pistoia; per loro non solo nessun aumento in ottica annuale, ma addirittura una riduzione. A Lucca i prezzi sono scesi dell’ 1,75%; a Pisa si è registrato un calo del 2,36% ed infine a Pistoia una riduzione del 4,17% che sarebbe potuta essere addirittura maggiore se negli ultimi sei mesi i prezzi non fossero aumentati del 6,47%.
Parlando in termini di costi assoluti e non di variazioni percentuali, Prato, con i suoi 856,75 euro è la provincia toscana in cui assicurare un‘automobile costa di più; al secondo posto si piazza Massa-Carrara che, con un premio medio pari a 641,64 euro registra uno dei più alti incrementi su base semestrale in termini percentuali (6,75%). Terzo posto in classifica per Pistoia con 635,13 euro, nonostante la più alta riduzione in termini percentuali su base annuale (-4,17%).
 

RC auto: in Lombardia prezzi in aumento del 3%

Negli ultimi 12 mesi i prezzi dell’RC auto in Lombardia sono aumentati e, in alcuni casi, in maniera considerevole. Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni-auto.html), il principale comparatore italiano del mercato assicurativo, ha evidenziato un incremento del 3,02% su base annuale, il che ha portato il costo medio della copertura a febbraio 2017 a 425,20 euro.
In Lombardia (qui tutti i dati relativi allo studio sull’RC auto in regione: https://www.facile.it/assicurazioni/osservatorio/rc-auto-lombardia.html) l’aumento è stato quasi doppio rispetto al valore nazionale, ma i costi per assicurare un veicolo sono ancora inferiori, del 19,64%, se confrontati al premio medio italiano.
Analizzando i dati per provincia è emerso come, nei dodici mesi, a subire i rincari maggiori siano stati gli automobilisti di Mantova; per loro l’RC auto oggi costa il 7,67% in più di quanto non fosse un anno fa. Secondi nella classifica dei rincari gli abitanti di Lecco, che hanno dovuto arrendersi ad un incremento delle tariffe pari al 6,21%; a Cremona, invece, l’aumento dei costi da sostenere per assicurare il proprio veicolo è stato pari al 5,62%. Unici in controtendenza gli assicurati della provincia di Como; per loro non solo nessun aumento in ottica annuale, ma addirittura una riduzione, seppure minima (-0,6%) che aveva già iniziato il suo corso negli ultimi sei mesi durante i quali si è registrata una diminuzione pari allo -0,37%.
Parlando in termini di costi assoluti e non di variazioni percentuali, Milano, con i suoi 446,48 euro è la provincia lombarda in cui assicurare un‘automobile costa di più; al secondo posto si piazza Lodi che, con un premio medio pari a 439,31 euro, registra il più alto incremento su base semestrale in termini percentuali (3,66%). Terzo posto in classifica per Pavia, con una spesa che si pari a 437,64 euro.  Sondrio risulta essere la provincia più economica, con un premio medio pari a 366,96 euro.
Con un’età media pari a 8,86 anni, i veicoli circolanti in Lombardia risultano molto più giovani della media nazionale (9,5 anni), ma nonostante questo è comunque l’assistenza stradale la garanzia aggiuntiva più richiesta dagli automobilisti lombardi; la inseriscono nel preventivo il 31,8% degli assicurati; seconda la tutela legale (19,63%) che precede la copertura contro gli infortuni al conducente (17,63%).

Circus beatclub Brescia: 23/3 Blackout by Rehab, 24/3 Osvaldo dell’Anna (dj) University Party 25/3 Cama & Gras e Cire (voice)

Circus beatclub Brescia: 23/3 Blackout by Rehab, 24/3 Osvaldo dell'Anna (dj) University Party 25/3 Cama & Gras e Cire (voice)

Weekend di grande musica al Circus beatclub di Brescia, con tre party da non perdere, ognuno con una sua atmosfera diversa. Giovedì 23 marzo 2017 la festa è Rehab the best hip hop in town, ovvero uno dei party hip hop & r'n'b più forti in Italia. Il titolo del party è Blackout. Protagonisti musicali sono Lazy Dogs,  Looney Goons e M&M - #DoubleM. Venerdì 24 marzo il party è dedicato a chi ha voglia di muoversi forte… ma con stile: dal Salento arriva Osvaldo dell'Anna del Blubay di Castro (LE), tra i dj più attivi e rappresentativi del Salento. Insieme a lui c'è Faber alla voce, ovviamente con la Circus family (Dr.Space e Luca Bri in conso, alla voce si alternano invece Brio e Toma). La festa è Univerity Party, in collaborazione con Fun e fa ballare Mi Casa, il venerdì del Circus. Sabato 25 invece il party è ancora più giovane: al mixer ci sono Cama & Gras, come vocalist guest arriva Cire, uno dei più scatenati del panorama italiano. 

23/3 Blackout by Rehab the best hip hop in town
24/3 Univercity Party Micasa con Osvaldo dell'Anna (dj) e Faber (vocalist)
25/3 Voice guest Cire. Al mixer Cama & Gras

Circus Beatclub - Brescia
Via Dalmazia 127, 25125 Brescia
Dalle 23 e 30 a tarda notte, ogni giovedì, venerdì, sabato e pre-festivi
ingresso intero con consumazione 10 - 12 euro

Circus beatclub è la disco più storica di Brescia, il luogo in cui si balla da sempre fino all'alba e scatendandosi... ma sempre con un certo stile. In console si alternano top dj italiani (Stefano Pain, Mauro Ferrucci, Tommy Vee, Luca Guerrieri) ed internazionali , al microfono performer come Thorn e Brio, che qui è di casa.  Sul palco si susseguono senza soluzione di continuità gli show di performer mozzafiato, mentre il club ogni notte cambia forma per accogliere al meglio il divertimento dei suoi ospiti. Con oltre 30.000 fan su Facebook, Circus comunica voglia di saltare, star bene, far tardi, sorridere... Nasce nel 1998 e da quel momento Circus beat club diventa un punto di riferimento per chi a Brescia vuole ballare. Il suo segreto del locale in fondo è semplice: cura di ogni particolare, dall'accoglienza al servizio, dal personale fino al design degli interni; tutto al Circus beat club è studiato per soddisfare ogni necessità. E poi c'è la musica, un Beat unico che accompagna ogni momento della serata. Il ritmo tira fuori da ognuno di noi qualcosa di diverso. C'è chi balla, c'è chi conversa e chi osserva. Sono gli ospiti ad essere sempre protagonisti col loro divertimento in un'atmosfera esclusiva e selezionata. Grazie ad un sapiente uso delle luci e dei livelli, ogni persona è sempre nel cuore del locale! Circus beat club: musica, animazione e spettacolo.Tra i party di punta del Circus, accanto al venerdì ed al sabato notte, super consolidati, c'è il giovedì Rehab, best hip hop in town.


/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


#Costez: 25/3 Jas & Jay @ Nikita Costez - Telgate (BG), 24/3 Spring Break @ Hotel Costez - Cazzago (BS)

#Costez: 25/3 Jas & Jay @ Nikita Costez - Telgate (BG), 24/3 Spring Break @ Hotel Costez - Cazzago (BS)

Le biondissime Jas & Jay (nella foto), all'anagrafe Jasmine e Jai Carol Gigli, dj girl in forte ascesa grazie anche alla loro presenza in tv (Mezzogiorno in Famiglia), sono le protagoniste musicali e non solo del weekend targato #Costez. Saranno infatti al mixer del Nikita Costez di Telgate (BG) sabato 25 marzo 2017. Con loro alla voce c'è Eleonora Rossi, professionista come come Jas & Jay spesso è protagonista in tv, ma come attrice in spot pubblicitari. Il fine settimana inizia comunque col piede giusto venerdì 24 marzo, all'Hotel Costez di Cazzago (BS), quando al mixer con la consueta formula easy (ingresso libero e consumazione facoltativa) arriva NZ Dj ed alla voce c'è Mapez. La festa è Spring Break.

Jas & Jay iniziano  a muovere i primi passi nel mondo della musica come cantanti, seguendo le orme del papà Carlo Gigli (cantautore italiano con trascorsi e partecipazione al festival di San Remo). Poliedriche ed instancabili, si avvicinano anche alla danza alla moda e alla tv. Partecipano a "Miss Italia" e alla trasmissione televisiva "Il lotto alle otto" condotta da Tiberio Timperi e Stefania Orlando per la regia di Michele Guardì. Ancora oggi, nella primavera 2017, sono spesso in tv, ad esempio fanno parte del cast di Mezzogiorno in Famiglia. Nel 2012 vengono letteralmente rapite e folgorate dal mondo delle Discoteche e si innamorano di una delle professioni più affascinanti... quella del DJ. Dopo un periodo di studio e dura preparazione, iniziano a fare serate in giro per le discoteche italiane, proponendo un sound energico e divertente… La loro musica, unita alla loro simpatia ed al loro evidente sex appeal, ha già entusiasmato tanti fan. 

Hotel Costez - #Costez
info e prenotazioni: 3335227902

Nikita #Costez - Telgate (BG)
via dei Morenghi 2 Telgate (BG) A4: Grumello Telgate 

Hotel Costez - Cazzago (BS)
via Pertini 2D Cazzago San Martino (BS)  A4: Rovato

Nikita #Costez - Telgate (BG)
Nikita #Costez ha un impianto audio, Funktion One (www.funktion-one.com), ovvero una bomba capace di riprodurre ogni sfumatura della musica da ballo che i dj del #Costez propongono. Il locale ha un'altezza notevole, per cui la house dei dj è semplicemente perfetta da ascoltare in pista, oppure in sottofondo davanti ad uno dei tanti bar. In Green Room, invece, il sound è più easy, si può fumare e ci si gode una vista unica della Main Room sottostante. L'effetto è sorprendente, visto che non manca neppure un potente impianto co2: il  livello di impatto tecnologico del locale non ha nulla da invidiare ai più importanti spazi internazionali. In console tra l'altro si alternano super dj come Mauro Ferrucci, Geo from Hell, Ema Stokholma, Luca Guerrieri e Gianluca Motta, professionisti del mixer attivi da anni in tutta Italia e non solo… In altri locali si punta sempre su nomi nuovi che spesso non sono all'altezza delle aspettative invece qui questi dj tornano diverse volte nel corso dei mesi e per questo sanno adattare il proprio sound ai gusti degli ospiti del locale. Ma non si punta solo sulla musica. Sui tre immensi schermi del locale vanno in scena video che contribuiscono a scaldare l'ambiente, proprio come le sexy performer che al #Costez non mancano mai.

Hotel Costez - Cazzago (BS)
I venerdì Hotel Costez, da ottobre alla primavera inoltrata, sono un modo perfetto per iniziare il weekend senza spendere una follia e facendo il pieno di stile ed ottima musica da ballo. Ingresso sempre libero con consumazione facoltativa ed ottimi drink d'ogni tipo. Dalle 22 a tarda notte.

Nikita # Costez Telgate (BG) e Hotel Costez - Cazzago (BS) per la stagione 2016/17 tra gli altri collaborano tra gli altri con:  Perosino Abbigliamento Cazzago s/m, Solo Per Te Centro Estetico Cologne, Apelungo, Cubo Cafè Bergamo, Ring Cafe' Bs, Zero9 Bistrò Burger Grumello, Mint Lounge Bar Chiuduno, Mag Cafè Paratico, Cover Store Italia, Apelungo, Tattoo Dream Sarnico. 




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


I am a RichBitch torna a far scatenare Ibiza


I am a RichBitch torna a far scatenare Ibiza

E' ormai ufficiale. Da giugno 2017, la festa italiana I am a RichBitch, come nel 2016, torna a far ballare il Privilege di Ibiza, immenso mondiale tempio della notte dell'Isla Blanca. Il party è riuscito a trasformare il locale in un'arena hip hop & reggaeton. Qualche giorno fa la crew ha pubblicato su facebook.com/iamarichbitch un video che racconta com'è andata la stagione 2016. La canzone utilizzata è "Despacito" di Luis Fonsi ft. Daddy Yankee, quella che di più in questo momento mette voglia d'estate. Nell'estate 2016 50.000 persone hanno partecipato ai party, con 97.000 drink venduti, 500.000 flyer distribuiti, 250 promoter, 24 ballerini e performer… E RichBitch ha fatto scatenare quello che molti considerano il più grande club del mondo, ovvero il Privilege di Ibiza. E nel frattempo la crew non riposa affatto. Il 25 marzo la festa fa scatenare la discoteca La Rocca Gold di Arona e contemporaneamente fa scatenare il Tocqueville 13 di Milano. Domenica 26 marzo RichBitch resta al Tocqueville, ma nel Prive Club. L'8 aprile chiude il Salone del Mobile di Milano lo staff ed Ale Zuber partecipano al party FuturaMi al Fabrique. 

Il video dell'estate 2016 RichBitch al Privilege di Ibiza

Il calendario completo dei party I Am a Richbitch

I am a RichBitch
I am a RichBitch è un party nato a Milano nel 2012. Nel 2015 ha totalizzato oltre 100 date in giro per l'Italia e non solo. Nell'estate 2016 il party ha poi fatto scatenare addirittura il Privilege di Ibiza. La forza della festa non è solo la follia di Ale Zuber, il suo creatore. E' un mix vincente di musica reggaeton, black sound, hip hop and and r'n'b mescolato con i successi pop dance del momento ed un collettivo che sa far scatenare la folla. PR che di giorno rappresentano la festa, belle ragazze, dj, ballerini e personaggi colorati rappresentano Rich Bitch tutto l'anno e per questo rendono ogni singolo evento più forte.



/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


martedì 21 marzo 2017

Fidelio Milano Fluo Party @ The Club meets I Love Formentera 21.03.2017

Fidelio Milano Fluo Party @ The Club meets I Love Formentera 21.03.2017

Super Fluo party Fidelio Milano @ The Club il 21 marzo 2017. L'evento mette insieme un bel po' di professionisti della notte e fa incontrare Fidelio con I Love Formentera, party che mette già nella giusta direzione verso l'estate e il bel tempo. Al mixer ci sono i resident Ale Bucci & Stefano Pain insieme al super guest Roberto Milani, il creatore di I Love Formentera. Alla voce ben tre vocalist guest: Franklin Santana, Paolino from Radio 105 ed Eiren Queen, ma non manca neppure il resident Pietro Civera. Lo strepitoso Dance Show invece è curato da EWS Performers.

Fidelio Milano Fluo Party @ The Club meets I Love Formentera 21.03.2017

Fidelio è il martedì notte più affermato d'Italia e non solo, una festa per nottambuli incalliti, studentesse, modelli in libera uscita, perdigiorno, VIP (e presunti tali). Stefano Pain ed Ale Bucci si alternano come sempre al mixer col loro sound esclusivo, vicino alla house ma pure all'universo più elettronico. Sul palco ogni martedì arrivano gli scatenati performer di EWS, professionisti del ballo e dello show. Al microfono si alternano invece vocalist di riferimento come Gaty Vocalist, Pietro Civera e Francesco Sarzi. 

Fidelio Milano @ The Club, ogni martedì notte
C.so Garibaldi 97, 20121 Milano 
info:  348 0407434
Ingresso in lista (dalle 23 e 30 alle 1.00) omaggio donna, uomo 15€
Ingresso intero: 20€

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///



24/3 Happy Birthday Pelledoca Milano - Il Giardino dell’Eden… 23/03 Aperitivo al Contrario con Antonio Viceversa

24/3 Happy Birthday Pelledoca Milano - Il Giardino dell'Eden… 23/03 Aperitivo al Contrario con Antonio Viceversa

24/3 Happy Birthday Pelledoca Milano - Il Giardino dell'Eden…
16 anni fa apriva un piccolo ristorante, Pelledoca Milano… E che cos'è diventato pian piano, questo luogo? Una sorta di Eden, un paradiso per chi ha voglia di divertirsi, dall'aperitivo alla notte, a Milano. E' proprio "Il Giardino dell'Eden" il tema della festa prevista per il 24 marzo 2017, un traguardo importante. Ecco come lo staff presenta il 16esimo compleanno del locale: "Immerso nel verde in un ambiente informale pieno di allegria, Pelledoca regala musica, ballo, divertimento ed anche un po' di follia'… il Pelledoca ci rende orgogliosi di regalare, ormai da anni, ai nostri ospiti, serate spensierate, ricchi buffet, gustose cene, intrattenimenti ed eventi sempre diversi pensati per far trascorrere notti indimenticabili. Il nostro impegno, passione e fantasia continuerà per molte e molte notti a venire!". Il 24 marzo, tante sorprese e per tutti gli ospiti torta e spumante offerti dallo staff per festeggiare 16 anni da Pelledoca. Al mixer i dj del Pelledoca, ovvero Peter K, colonna musicale del club, e pure Ricky Espino, specializzato in reggaeton. Con loro al microfono Giancarlo Romano, che è pure art director del Pelledoca.

Giovedì 23/03 Aperitivo al Contrario con Antonio Viceversa!
Che succede giovedì 23 marzo al Pelledoca Milano? L'evento è "Aperitivo al Contrario", con il dj performer Antonio Viceversa & Giancarlo Romano alla voce. Come ogni giovedì si balla fin da subito dopo il lavoro… Con un professionista del divertimento. Viceversa spesso si fa vedere in tv a Quelli Che Il Calcio e sentire in radio a Ciao Belli su Radio Deejay. Tra i top club che fa ballare con più costanza ci sono il Papeete di Milano Marittima ed il Fellini di Pogliano Milanese (MI). Il suo sound è perfetto per ballare fin dall'ora dell'aperitivo, col sorriso.

Pelledoca
Viale Forlanini, 121 - 20134 Milano 
info e prenotazioni 027560225

Un disco restaurant da… Pelledoca, a Milano. In cui ballare ogni giovedì, venerdì e sabato sera, dopocena, in un'atmosfera scatenata, ma sempre con un certo stile. Pelledoca è un luogo in cui vivere serate ricche di emozioni e sensazioni, in un ambiente informale che regala da anni qualità e divertimento. Il giovedì è dedicato soprattutto alla live music e chi arriva presto può anche godersi un ricco buffet. Ogni venerdì al Pelledoca invece c'è la musica di Peter K, mentre alla voce arriva Giancarlo Romano, che è anche il direttore artistico del club. Il sabato spesso in console c'è pure il reggaeton di Ricky Espino, uno dei veterani di questo genere oggi così in voga. Immerso nel verde di parco Forlanini, sulla strada che da Linate porta in città, Pelledoca è ormai un format rodato e dedicato ad un pubblico adulto che ha voglia di vivere sera e notte in un'unica location, tra musica, balli sfrenati, buon cibo e ottimi drink, in un'atmosfera colorata da tanta allegria. Dopo l'aperitivo, si cena tra amici, si danza sui tavoli e ci si lascia trasportare fino a tardi in un viaggio spensierato di puro svago. La cucina è mediterranea, semplice e genuina. Propone piatti in cui la materia prima è sempre fresca e di primissima scelta. Si spazia dai crudi di pesce alle tartare, dalle burrate alle fiorentine, da gustare alla carta o in formule fisse con menu alla portata di tutte le tasche. Il locale da settembre 2016 è aperto anche a pranzo, dal lunedì al venerdì. Da fine gennaio 2017 è aperto anche dal lunedì al mercoledì sera come ristorante d'eccellenza. In cucina c'è Gianni Tota, VIP chef richiesto da star internazionali del mondo dello spettacolo, moda e musica.

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


lunedì 20 marzo 2017

Autolettura: è vero risparmio?

Quanto sappiamo delle autoletture e quanto usiamo questo strumento per risparmiare sulle bollette di luce e gas? A cercare di rispondere a questa domanda è stato Facile.it (https://www.facile.it/energia-luce-gas.html), il principale comparatore italiano del mercato che  ha analizzato i dati dichiarati dai propri utenti in fase di preventivo scoprendo che se, per i consumi del gas fanno l’autolettura circa il 76% dei consumatori, la percentuale crolla al 27% se si parla delle bollette dell’elettricità.
«L’autolettura permette al cliente di ricevere una fatturazione basata sui consumi reali e non su quelli stimati», ha dichiarato Mauro Giacobbe, amministratore delegato di Facile.it, «ma pochi sanno che la quasi totalità dei fornitori, quando effettua stime, lo fa in maniera conservativa con misure che oscillano fra il 20% ed il 30% in meno rispetto ai consumi effettivi. Per questo motivo, il vantaggio maggiore delle autoletture è quello di consentire al consumatore un maggiore controllo sui propri costi e, per usare un termine tecnico, sui flussi di cassa».
A determinare la grossa differenza nell’autolettura fra luce e gas è il fatto che se nel primo caso i contatori tele-letti dal fornitore sono sempre più diffusi, nel secondo la percentuale di diffusione di questo tipo di tecnologia è pari a poco più dell’ 1%.
A guidare la classifica delle regioni più propense a comunicare proattivamente al proprio fornitore i reali consumi di casa è la Lombardia; qui vivono il 26% dei consumatori che fanno l’autolettura per l’energia elettrica ed il 71% di chi lo fa per il gas. Alle spalle della Lombardia si trova il Lazio per l’energia elettrica (19,6%) ed il Veneto per quanto riguarda i consumi legati al gas (24%).  Guardando la classifica dal basso si scopre come la pratica dell’autolettura sia pressoché assente al sud e nelle isole con regioni dove non si arriva nemmeno all’1% dei consumatori.
Aggregando i risultati per macro aree, per quanto riguarda l’energia elettrica fa capo al Nord il 57% delle autoletture; la percentuale sale al 73% nel caso del gas.