". ". comunicati stampa
Submit your 
content Every Day to 25 social 
bookmarking sites, all on unique 
C class IPs... FREE. ISCRIVITI SUBITO AL SITO GEMELLO DI COMUNICATISTAMPA: http://comunicatigratis.blogspot.com/

domenica 20 agosto 2017

24/8 Michael Feiner, 27/8 Federico Scavo, 31/8 Ema Stokholma PopFest - People on Pleasure - Gallipoli (LE) chiude in bellezza


24/8 Michael Feiner, 27/8 Federico Scavo, 31/8 Ema Stokholma PopFest - People on Pleasure - Gallipoli (LE) chiude in bellezza

PopFest - People on Pleasure, il super festival organizzato da MusicaeParole e dedicato alla musica da ballo più colorata, quella che che fa scatenare il pianeta tra luglio e agosto a  Gallipoli (LE), l'Ibiza italiana, chiude in bellezza con tre dj set da non perdere, tutti al Praja, la disco parta 7 notti su 7 a Baia Verde, l'epicentro del divertimento in Salento e non solo. 

PopFest - People on Pleasure, che è iniziato lo scorso 2 luglio, continua fino al 31 agosto con tanti party ogni settimana. MusicaeParole ha selezionato una quantità impressionanti di dj, divisi in 23 eventi pensati per fare muovere a tempo il Praja ed il Cave, due dei locali di riferimento in Salento e non solo. Il ritmo è quello, folle e pop, dei top dj del pianeta. Tutti i dettagli su www.facebook.com/popfesteurope/.

 Musicaeparole organizza a Gallipoli, oltre a mille altre serate, anche il Grido! https://www.facebook.com/ilgrido.it/), altro party festival dedicato però all'elettronica. Anche in questo caso il successo è stato notevole.  Da Carl Cox a Marco Carola passando Loco Dice e Nina Kraviz, i protagonisti della scena internazionale non mancano di certo. 


24/8 Michael Feiner @ PopFest - People on Pleasure c/o Praja - Gallipoli
Super party tutto da vivere al Popfest - People on Pleasure 2017, il festival organizzato dal colosso del clubbing Musicaeparole a Gallipoli il 24 luglio 2017: al mixer torna per una performance dopo il successo di luglio lo svedese Michael Feiner. E' il creatore della hit 2016 "Mantra" che quest'anno torna con "Bababa". Lo scorso 21 luglio, è stato protagonista anche sul palco del mitico festival belga Tomorrowland. 

27/8 Federico Scavo @ PopFest - People on Pleasure c/o Praja - Gallipoli
Domenica 27 agosto 2017 Federico Scavo torna a far ballare il Praja di Gallipoli (LE). Si tratta di un altro grande appuntamento targato PopFest - People on Pleasure, il super festival organizzato da Musicaeparole. Scavo è un habituè del Salento. La sua house potente e infuocata è perfetta per far scatenare l'epicentro dell'Italia che balla.

31/8 Ema Stokholma @ PopFest - People on Pleasure c/o Praja - Gallipoli 
Ema Stokholma è da tempo tra le protagoniste della scena clubbing italiana. Ex modella, conduce un programma su RadioDue e ha appena condotto su Rai4 uno speciale dedicato al Tomorrowland.  Il 31 agosto 2017 chiude il calendario di PopFest - People on Pleasure, con uno scatenato dj set al Praja. 

Praja - Gallipoli 
Lungomare Lido San Giovanni - Baia Verde, Gallipoli (LE)
info 3486297999




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


venerdì 18 agosto 2017

Mutui: nel Lazio servono in media 145 giorni


Quanto tempo impiegano i laziali per ottenere l’erogazione di un mutuo per l’acquisto della casa? Secondo l’analisi fatta da Facile.it e Mutui.it, in media, occorrono 145 giorni, il 6% in più rispetto alla media nazionale. Lo studio ha seguito l’iter di un campione di circa 650 pratiche concluse fra il 01 gennaio 2016 ed il 30 giugno 2017, evidenziando come dalla prima richiesta di informazioni fino all’effettiva erogazione del finanziamento in regione passino quasi 5 mesi.
«Nel leggere questi dati», ha commentato Ivano Cresto, responsabile mutui di Facile.it, «non si può non tenere conto anche di altri fattori importanti; in primis il tempo necessario all’acquirente per concludere la trattativa d’acquisto dell’immobile e, in secundis, quello necessario a raccogliere tutti i documenti indispensabili alla finalizzazione della pratica».
Le province più veloci e le più lente
Secondo i dati elaborati da Facile.it e Mutui.it la provincia del Lazio in cui i tempi fra la prima raccolta di informazioni e la concessione del mutuo sono maggiori è Viterbo, dove in media trascorrono 147 giorni, solo uno in meno per Roma (146), mentre a Latina passano 139 giorni.
Leggendo la classifica dal basso, invece, i mutuatari laziali più veloci a svolgere tutto l’iter legato all’acquisto della casa sono quelli che risiedono in provincia di Frosinone, ai quali bastano solo 117 giorni. Seguono i reatini che in media impiegano 123 giorni.
Valori richiesti ed LTV
L’analisi ha indagato anche in merito alle cifre erogate dalle banche laziali per acquistare o ristrutturare casa con un mutuo.  
In media il mutuo concesso in regione è pari a poco più di 134.800 euro, l’11% in più rispetto alla media nazionale, con una forbice provinciale che varia notevolmente, soprattutto in virtù dei prezzi delle case. In cima alla classifica si trova Roma, dove l’importo medio erogato supera i 138.000 euro; seguono Latina (112.000 euro) e Rieti (105.000 euro). I finanziamenti più bassi sono invece quelli di Frosinone, dove i mutuatari ottengono in media 94.000 euro, dato che fornisce un ulteriore elemento per comprendere la velocità dell’iter visto in precedenza.
Analizzando quanta parte del valore degli immobili i laziali vogliono (o possono) finanziare con il mutuo, la media è pari al 57%, mentre i valori provinciali oscillano fra il 56% di Latina e il 66% di Rieti.

Limitando l’osservazione ai mutui concessi per l’acquisto della prima casa, in media nel Lazio sono concessi poco più di 145.500 euro, pari al 65% del valore dell’immobile. Scendono a 142, invece, i giorni che passano dall’individuazione dell’immobile all’erogazione del mutuo.

Mutui: in Toscana il tempo medio di erogazione è di 139 giorni


Quanto tempo impiegano i toscani per ottenere l’erogazione di un mutuo per l’acquisto della casa? Secondo l’analisi fatta da Facile.it e Mutui.it, dalla prima richiesta di informazioni fino all’effettiva erogazione del finanziamento, in regione passano in media 139 giorni. Lo studio ha analizzato un campione di circa 300 pratiche concluse fra il 01 gennaio 2016 ed il 30 giugno 2017, evidenziando come per il completamento di tutto l’iter occorrano poco più di 4 mesi e mezzo.
«Nel leggere questi dati», ha commentato Ivano Cresto, responsabile mutui di Facile.it, «non si può non tenere conto anche di altri fattori importanti; in primis il tempo necessario all’acquirente per concludere la trattativa d’acquisto dell’immobile e, in secundis, quello necessario a raccogliere tutti i documenti indispensabili alla finalizzazione della pratica».
Le province più veloci e le più lente
Secondo i dati elaborati da Facile.it e Mutui.it la provincia toscana in cui i tempi fra la prima raccolta di informazioni e la concessione del mutuo sono maggiori è Pisa, dove passano in media 198 giorni (204 in caso di mutuo prima casa), tempistica che fa guadagnare alla provincia la maglia nera d’Italia. Seguono Siena (163 giorni), Arezzo (160 giorni) e Lucca (154 giorni).
Leggendo la classifica dal basso, invece, i mutuatari toscani più veloci a svolgere tutto l’iter legato all’acquisto della casa sono i pistoiesi, ai quali occorrono 118 giorni. Seguono i fiorentini, che impiegano in media 120 giorni, i residenti in provincia di Massa-Carrara (122 giorni), i grossetani (132 giorni) e i livornesi (139 giorni).
Valori richiesti ed LTV
L’analisi ha indagato anche in merito alle cifre erogate dalle banche toscane per acquistare o ristrutturare casa con un mutuo.  
In media il mutuo concesso in regione è pari a poco più di 124.500 euro, con variazioni su base provinciale anche significative. In cima alla classifica si trova, infatti, la provincia di Lucca, dove l’importo medio erogato supera i 142.000 euro, seguono Pisa (135.000 euro) e Livorno (129.500). I finanziamenti di importo minore, invece, sono quelli concessi a Siena (109.000 euro), Massa-Carrara (112.000 euro) e Pistoia (119.000 euro).
Analizzando invece quanta parte del valore degli immobili i toscani vogliano (o possano) finanziare con il mutuo, la media è pari al 58%, con una forbice provinciale che oscilla fra il 50% di Massa-Carrara e il 66% di Lucca.

Limitando l’osservazione ai mutui concessi per l’acquisto della prima casa, in media in Toscana sono concessi poco più di 126.500 euro, pari al 64% del valore dell’immobile, con una tempistica media di 134 giorni tra l’individuazione dell’immobile e l’erogazione del mutuo.

19/8 Ricardo Villalobos chiude Il Grido! Festival con un dj set al Cave di Gallipoli (LE)




19/8 Ricardo Villalobos chiude Il Grido! Festival con un dj set al Cave di Gallipoli (LE)

Il Grido festival, super rassegna dedicata all'elettronica da ballo, organizzata da Musicaeparole, ha fatto scatenare Gallipoli ed il Salento anche durante l'estate 2017. Il closing party dell'edizione 2017 prende vita domenica 19 agosto all'immenso Cave di Gallipoli (LE), in Contrada Li Monaci e vede in console un maestro come Ricardo Villalobos. Nel corso del festival non sono mancati dj set d'eccezione di maestri come Carl Cox, Maceo Plex, Loco Dice, Marco Carola, Joseph Capriati, Marco Faraone, Stefano Noferini… e neppure  dj girl protagoniste nei club e nei festival di tutto il mondo: Nastia, Nakadia, Nina Kraviz, Deborah de Luca (…) 

Il 19 agosto 2017 Ricardo Villalobos torna a far muovere a tempo il Cave di Gallipoli, per un evento che è già molto atteso. Vedere l'alba, al Cave, è sempre un'emozione. Se in console c'è Villalobos, sperimentatore che non smette mai di osare con i suoi vinili, l'emozione diventa indimenticabile. La sua musica raramente diventa estrema. Il suo groove è eclettico, sinuoso, elegante, eppure sempre così diverso dalla musica che gira intorno. Definire il ruolo di Villalobos nello scenario tutto sommato prevedibile del clubbing elettronico attuale è facile: come Villalobos c'è solo Villalobos. E' il closing party del ricchissimo calendario de Il Grido! Festival, organizzato da Musicaeparole, colosso del clubbing del Sud Italia. Con Ricardo Villalobos in console vanno anche Einzlkind e Rapha.

info: 349 522 3144
Cave Contrada Li Monaci - Gallipoli (LE)




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Mutui: in Lombardia servono in media 135 giorni


Quanto tempo impiegano i lombardi per ottenere l’erogazione di un mutuo per l’acquisto della casa? In media, secondo un’analisi fatta da Facile.it e Mutui.it, 135 giorni. Lo studio ha seguito l’iter di un campione di quasi 1.000 pratiche concluse fra il 01 gennaio 2016 ed il 30 giugno 2017, evidenziando come dalla prima richiesta di informazioni fino all’effettiva erogazione del finanziamento passino circa 4 mesi e mezzo.
«Nel leggere questi dati», ha commentato Ivano Cresto, responsabile mutui di Facile.it, «non si può non tenere conto anche di altri fattori importanti; in primis il tempo necessario all’acquirente per concludere la trattativa d’acquisto dell’immobile e, in secundis, quello necessario a raccogliere tutti i documenti indispensabili alla finalizzazione della pratica».
Le province più veloci e le più lente
Secondo i dati elaborati da Facile.it e Mutui.it la provincia lombarda in cui i tempi fra la prima raccolta di informazioni e la concessione del mutuo sono maggiori è Milano, dove passano in media 143 giorni, solo uno in meno per Varese (142) e 10 per Pavia, terza con una media di 133 giorni.
Leggendo la classifica dal basso, i mutuatari lombardi più veloci a svolgere tutto l’iter legato all’acquisto della casa sono quelli che risiedono in provincia di Sondrio, cui bastano appena 102 giorni. Secondi i bergamaschi che impiegano in media 115 giorni e precedono di un soffio i bresciani (122 giorni).
Valori richiesti ed LTV
L’analisi ha indagato anche in merito alle cifre erogate dalle banche lombarde per acquistare o ristrutturare casa con un mutuo.  
In media il mutuo concesso in regione è pari a poco più di 127.000 euro, ma anche su questo parametro i valori oscillano notevolmente da una provincia all’altra, soprattutto in virtù dei prezzi del mattone.
Ecco quindi che, prevedibilmente, i mutui di importo maggiore sono quelli accordati ai residenti della provincia di Milano (139.000 euro), che precedono quelli di Monza e Brianza (128.000 euro) e Lecco (126.000 euro). I finanziamenti di importo minore, invece, sono quelli erogati a Sondrio (73.000 euro), il che fornisce un ulteriore elemento per comprendere la velocità dell’iter visto in precedenza.
Se si va a vedere quanta parte del valore degli immobili i lombardi vogliano (o possano) finanziare con il mutuo, la media è pari al 62%, mentre i valori provinciali oscillano fra il 57% di Sondrio ed il 65% di Brescia, Como e Lodi.

Limitando l’osservazione ai mutui concessi per l’acquisto della prima casa, in media in Lombardia sono concessi poco meno di 134.750 euro, pari al 66% del valore dell’immobile. Restano ancora 135, invece, i giorni che passano dall’individuazione dell’immobile all’erogazione del mutuo.

Donne al volante: intestate a loro il 46% delle auto italiane

Donna al volante pericolo constante? Mai motto fu più falso, numeri alla mano gli incidenti causati da automobiliste sono molti meno di quelli con responsabilità maschile, ma nonostante questo e sebbene rappresentino quasi il 51,5% della popolazione residente in Italia, sono intestati a donne solo il 46,12% dei veicoli circolanti in Italia. A stabilirlo è una elaborazione svolta da Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni-auto.html) che ha evidenziato anche come, in alcune regioni, la presenza di donne proprietarie di automobili sia decisamente maggiore.
Le regioni con maggiori percentuali di donne al volante
Fra le 20 regioni italiane il primato di quella con la maggiore percentuale di veicoli intestati a donne spetta alla Valle d’Aosta dove quasi 6 auto su 10 sono di proprietà femminile (58,10%). A seguire si trova l’Umbria (53,11%) che precede il Friuli Venezia Giulia (51,15%) ed il Lazio (51,06%). Situazione di pressoché assoluta parità fra uomini e donne, perlomeno in termini di proprietà dell’auto, nelle Marche (50,92% la percentuale dei veicoli intestati ad esponenti del gentil sesso), in Toscana (50,43%) e in Emilia Romagna (50,41%).
Le proporzioni si capovolgono e fanno diventare minoranza le donne a partire dal Veneto (48,32%) per arrivare addirittura sotto al 40% in Campania (39,55%) e in Puglia (36,09%).
Le differenze nell’ RC auto
Fino a non troppo tempo fa, tra i parametri considerati dalle compagnie per calcolare i premi dell’RC auto rientrava anche il sesso dell’intestatario della polizza, elemento che, contrariamente a quello che si potrebbe ritenere, favoriva le donne, almeno fino ad una certa età.
Statistiche ufficiali, in uso fino quando nel dicembre del 2012 la Corte di Giustizia Europea dichiarò inapplicabile questo genere di differenziazione, dimostravano come le neopatentate fossero molto più prudenti dei loro colleghi uomini e, rispetto a loro, causassero il 25% di incidenti in meno fino a che avevano 19 anni.
Con l’andare del tempo, però, questa differenza si riduceva, passando già al 9% fra i 30 ed i 33 anni della conducente e invertendo la proporzione una volta che la titolare di polizza aveva superato i 40 anni.  
Dagli “anta” le donne denunciavano più incidenti dei loro coetanei di sesso maschile, ma spesso in realtà spettava a loro, titolari del contratto di assicurazione, denunciare il sinistro causato dal figlio che, come avviene in molte famiglie, faceva i suoi primi anni al volante guidando l’auto materna.

Sesto Senso - Desenzano (BS): 18/8 I Am A Popstar, 19/8 Isa B (voice) e Fabio Bartolini (dj)

Sesto Senso - Desenzano (BS): 18/8 I Am A Popstar, 19/8 Isa B (voice) e Fabio Bartolini (dj)

Venerdì 18 agosto 2017, al Sesto Senso di Lonato (BS), a due passi dall'uscita A4 Desenzano, prende vita l'appuntamento I Am A Popstar, un party fatto di suoni pop, Reggaeton ed Hip Hop  e grandi performance. Al mixer si alternano come dj Ayub e Luca Bri, mentre la voce è di Michele Cucci. E' un appuntamento scatenato, perfetto per muoversi a tempo… le ragazze entrano tra l'altro gratis tutta la notte.

Sabato 19 agosto '17 invece va in scena un classico, ovvero il Sesto Senso Saturday Night in full effect… uno degli appuntamenti più amati dal pubblico glam sul Garda e non solo. In console insieme al dj resident Denis M alla voce c'è Michele Cucci. Ma arriva anche una coppia di guest che spesso fa scatenare il Pineta di Milano Marittima: guest Dj è Fabio Bartolini, uno dei protagonisti del sound da anni. Alla voce arriva invece Isa B, regina del microfono, una che col suo stile ha creato uno standard seguito nelle disco italiane… anche se la sua energia resta inimitabile. 

L'idea giusta, ogni weekend, al Sesto Senso è sempre arrivare per cena e godersi il menu alla carta del ristorante del club, che d'estate è immerso nel verde delle colline del Garda. Dinner show dalle 21, disco dalle 23 e 30 a tarda notte. 

Sesto Senso
Info & Reservations ✆ (+39) 393 819 5702
via Lavagnone 13 Lonato (BS) A4: Desenzano

Sesto Senso è uno dei pochi veri top club italiani. Emblema del divertimento esclusivo, da oltre 40 anni il red carpet delle notti più glamour del Garda, Sesto Senso dal  25 giugno 2016 è tornato, a Lonato (BS), non lontano dall'uscita A4 Desenzano e contemporaneamente immerso perfettamente nel verde delle colline del Garda. Sesto Senso, dopo otto anni di buio, è tornato ad essere oltre che club, come in passato, è anche ristorante d'eccellenza. Tra i top dj ospitati nell'estate 2016 e nell'autunno 2016 - 17 si sono esibiti il francese Bob Sinclar e Paris Hilton.

Sesto Senso è oggi una struttura di grande pregio dalla forma ellittica, ispirata agli antichi anfiteatri romani. Una scelta di stile che celebra, tra cristalli ed ambientazioni glam, la nuova alba di un simbolo del divertimento. Domina la grande sala, tra divani dal design minimal bianco perla e tavoli con champagneria "bright" incorporata, una grande led-ball. E' un'imponente sfera a led in grado di riprodurre a 360° video ed immagini in alta definizione. Fa mostra di sé anche una immensa console, posta esattamente al centro del locale, in cui ogni dj ha finalmente un giusto palcoscenico per la sua musica. Un'accurata selezione di piante funge da trait d'union tra gli spazi esterni e l'interno, conferendo all'ambiente un aspetto elegante e raffinato. 

La nuova location del Sesto Senso è un progetto architettonico incastonato tra le colline del Garda. Sesto Senso oggi coniuga, in un'area di oltre quattromila metri quadrati, simmetria degli spazi, assoluta vivibilità degli ambienti ed elevati standard estetici. Punto di riferimento della mondanità by night per vip e personaggi del jet set, oltre che vero tempio della musica da ballo, il nuovo Sesto Senso è l'espressione di un divertimento di tendenza ed un luogo esclusivo a cui tutti possono avere accesso. Sono necessari soltanto piccole dosi di buongusto ed eleganza e tanta voglia di sognare. 




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///